Pulizia bacini idroelettrici

Tra le attività di manutenzione che gli Enti Gestori sono chiamati a svolgere vi è la rimozione di corpi galleggianti. Nei bacini montani a prevalente uso idroelettrico la rimozione di tronchi e rami è di fondamentale importanza per la salvaguardia delle centrali di produzione.

La Thetis Costruzioni Srl da alcuni anni svolge attività di rimozione di materiale galleggiante - vegetale e non – attraverso l’impiego di speciali imbarcazioni che consento di avvicinare il materiale verso una sponda accessibile. Qui un escavatore munito di benna a polipo provvede a caricare un cassone scarrabile per essere avviate a smaltimento e recupero.

Il materiale non degradabile (carta, plastica, ecc..) viene cernito manualmente e stoccato all’interno di sacconi big-bag per essere avviato a smaltimento.

Tra il 2018 e il 2019, nel bacino di Rio Pusteria in provincia di Bolzano, sono state avviate a recupero 447 tonnellate di materiale organico di cui oltre il 90% a biomassa. Sono stati inoltre smaltiti 880 kg di palstica e altro materiale non organico.


Diga Sabetta 2012-2014 - Accordo quadro di manutenzione triennale per la rimozione di materiale galleggiante

Diga Sabetta 2012-2014 - Barca di supporto per l’avvicinamento del materiale galleggiante

Diga Sabetta 2012-2014 - Stoccaggio in sacconi big-bag

Diga di Rio Pusteria 2018-2019

Diga di Rio Pusteria 2018-2019 – Avvicinamento del materiale galleggiante in sponda

Diga di Rio Pusteria 2018-2019 – Carico cassone scarrabile con escavatore